RSS

Teste di...BLOGGER 8#

L'ottavo blogger ad essere intervistato è Pier di Pier(ef)ect. Non è un blog monotematico, è bravo è bello è simpatico e di sicuro non vi annoierà. Io personalmente lo adoro.
E' siciliano quindi magari con le giuste strategie riuscite a scroccargli vitto e alloggio per quest'estate. Scherzo Pier. Scherzo?!



1) Ciao Pier(ef)fect presentati ai lettori. Cosa fai nella vita?
Ciao Emy, ciao Maria, ciao pubblico, ciao palinsesto sono Pier sono siciliano ed ho 22 anni e sono qui per corteggiarti. No, scherzo. Tranne sul Pier (si, è il mio nome) e sulla Sicilia, e sull'età. Dovrei studiare Scienze delle Relazioni Internazionali e cercare di portare a casa una laurea che mi consenta di fare l'ambasciatore in Bangladesh ed invece scrivo cavolate sul mio blog. 
E su quelli degli altri #cheèpeggio. Sono gay. Sono innamorato. Sono riflessivo. 
Sono testardo. Sono pigro. Sono Pier.

2) Quando è nato il tuo blog? Perché hai scelto questo titolo?
Il mio blog è nato nel lontano 30 dicembre 2011. 
Avevo in mente di creare qualcosa che unisse le mie passioni come musica, telefilm e make up. Ma poi mi sono reso conto che unire troppi argomenti in maniera dettagliata, rendeva il tutto troppo confuso. Oltre che poco personale. Oltre che stancante.
Così Pier(ef)fect è rinato il 17 Gennaio di quest'anno. Degli inizi sono rimasti solo pochi post.
Il nome vorrebbe essere un gioco di parole che unisce un modo di dire nato con le mie amiche per dirci "ok va bene" (pierfect dalla storpiatura di perfect), a quello che era il mio desiderio aprendo il blog: fare effetto. No, non intendo in maniera egocentrica. Intendo semplicemente suscitare qualcosa, che sia un sorriso o una riflessione, in chi mi legge.

3) Cosa significa per te essere blogger? Cosa ti spinge a continuare?
Avere un blog mi consente di sfogare la mia parte più acida, trash, gaia e critica che molto spesso devo cercare di contenere nella vita reale. Quindi è un "lavoro" che aiuta prima me, mi piace, mi rilassa e mi diverte. Oltretutto poter guardare i post di tempo fa, mi da una strana sensazione di piacere. Come costruire un edificio mattone dopo mattone. Ma dopo questa sensazione mi viene voglia di chiudere tutto per gli errori che trovo. Poter dare corpo ai miei pensieri, dai più sciocchi ai più sensati e trovare interesse dagli altri. Avere un seguito. Conoscere gente e in particolare blogger con cui confrontarmi, che hanno piacere a leggermi (o almeno così dicono) e che commentano di volta in volta. Che empatizzano ciò che scrivo. La condividono. Oppure discordano. 
Sono queste le cose che mi spingono ad andare avanti. Credo. Mi sarò spiegato? 

4) Qual è la più grande soddisfazione che hai ottenuto da quando hai aperto Pier(ef)fect?
Personalmente, riuscire a portare avanti un qualcosa per più di mezz'ora, è stata una soddisfazione. Difficilmente mi è capitato di proseguire un lavoro, un hobby, un interesse o un diario. Mentre col blog è stato diverso. Forse perchè è più rapido e pratico. Boh.
Vedere il numero di lettori crescere, pian piano, è stata una soddisfazione. Così come avere sempre più commenti e quindi opinioni lontane alle tue. Ma anche sentirsi dire che scrivi bene (cosa vi aspettavate?!) o che è piacevole leggermi, sono state ulteriori soddisfazioni. 
Questa intervista è una soddisfazione. 
Ricevere dei premi (che non credevo esistessero) è una soddisfazione.

5) Trovi che ci siano anche dei lati negativi nel gestire un blog personale? Se sì, quali?Si, ci sono alcuni aspetti negativi. In particolare non poter parlare di tutto ciò che pensi. Perchè magari prima o poi la persona di cui hai parlato male ti becca su internet. O tu stesso te ne penti. E' un diario personale, ma pur sempre pubblico. L'altro aspetto negativo è essere fraintesi. Finire per essere considerati superficiali. Me ne frego, ma non fa piacere. 

6) Come definiresti i tuoi followers? Hai una cerchia di fedelissimi?
Si, ho una cerchia di fedelissimi (che saluto o mi linciano).Sono sempre li a commentare e a dire la loro. La cosa più carina è che, quasi tutti, a loro volta, hanno blogs che mi piace leggere e commentare. Cosa posso volere di più? Poi ci sono quelli di passaggio. 
Ed è una cosa che mi fa molto piacere, mi sorprende sempre.

7) Hai creato rapporti con altri bloggers o con qualcuno dei tuoi lettori?
Non propriamente. Con alcuni ci si scambia diversi commenti più lunghi e particolareggiati. 
Mentre con altri il rapporto è più "superficiale". Sono un blogger alle prime armi, con una pagina personale da pochi mesi, mi sembra giusto così.

8) Come ti vedi tra 10 anni? Pier(ef)fect farà ancora parte di te?
Come prima cosa spero di non avere rughe. Secondariamente spero che quello che faccio su Pier(ef)fect possa diventare un lavoro, che la mia voce possa avere una qualche influenza. Si, sono megalomane. Pier(ef)fect probabilmente farà ancora parte di me. O quantomeno continuerà ad essere aggiornato. Magari in maniera meno assidua, ma speriamo più interessante e matura. 
Ma sempre senza rughe.

9) Scrivere è una tua passione, ne hai altre?
Scrivere non è era, fino a qualche tempo fa, una vera e propria passione. E' diventata tale con la nascita e la crescita del blog. Altra passione sono i telefilm. Ne seguo diversi, ma non è facile che uno mi colpisca. Non amo sempre quelli più inflazionati. Anzi, molte volte finiscono per stancarmi ( leggasi Fringe). Mi piace la musica, sopratutto straniera. Ma anche qui ho gusti particolari. Ho bisogno che in un brano ci sia qualcosa della voce e della melodia che mi arrivi dentro. Magari che smuova un ricordo, anche inconscio. Mi rilassa il fotoritocco: vedere una foto trasformarsi sotto il mio mouse mi diverte. Col tempo ho unito la passione per il disegno e per la cura del corpo, trasformandola in passione per il makeup e la cosmesi in generale. 
Posso spoilerare che a riguardo tornerà qualcosa sul mio blog, se i lettori lo vorranno. 
Diciamo che sarà qualcosa di più interattivo, ma sempre a modo mio.

10) Per concludere, che consigli daresti a chi si è affacciato da poco nella blogosfera?
Oh Gosh. It seems so hard! Sono l'ultima persona che può dare consigli. O l'ultima da cui verrebbero ascoltati.Quello che penso, quando vedo certi bloggers più o meno nuovi, è che mancano di naturalezza, come se ci fosse qualcosa che vorrebbero dire ma che per una qualche ragione taciono. Spontaneità, ecco. Ma questa a volte viene man mano col tempo.
Inoltre consiglierei di rispondere a tutti i commenti. Ok, alcuni possono sfuggire. 
Ma se non rispondi alla maggiorparte o per nulla, non sei una diva, sei solo una/o str*nza/o. 
Altra cosa è di imparare a scrivere per se stessi, senza pensare a chi ci si sta rivolgendo, alle visite che si avranno e al numero di commenti. Mi è capitato di scrivere post che pensavo avrebbero avuto "successo" ma poi hanno fatto fiasco e post stupidi con 50 commenti. Tutto è relativo #comesonoprofondo. Al tempo stesso però bisognerebbe puntare un occhio agli altri e pensare che magari un post di 3000 pagine in cui ti lagni di tutto e di tutto, possa non essere letto e farti sembrare noioso. Equilibrio insomma. Altro consiglio? Rimuovere il captcha.

16 commenti:

  1. Ehi e' simpatico questo Pier(ef)ect, vado a leggere qualcosa!

    RispondiElimina
  2. Molto bella questa intervista, Pier(ef)ect è simpaticissimo!

    RispondiElimina
  3. Uhm, un mio follower è bello? Credo che questo momento passerà alla storia :D

    RispondiElimina
  4. Intervista simpatica come simpatico è Pier(ef)ect...ho sbirciato il suo blog e non si può non diventare suoi follower...:-)

    RispondiElimina
  5. bella pier ;)
    vabbuo' brava pure ad emy, che siamo a casa sua e nessuno la cita. ;P

    RispondiElimina
  6. Bella intervista! Complimenti ad entrambi :D

    RispondiElimina
  7. I love PIER!!!!!!! :))))))

    RispondiElimina
  8. essendo uno dei leggitori incalliti di pier non posso che apprezzare l'intervista. anche se non so che cosa significa "spoilerare" e mi fa anche un po' paura.
    bentrovata emy e grazie per esserti unita al mio blog
    metiu

    RispondiElimina
  9. ciao metiu :) piacere mio!

    RispondiElimina
  10. Grandiosi entrambi... poi Pier è Pier, non c'è niente da fare!

    RispondiElimina
  11. Vieni da me che c'è un tag per te!

    RispondiElimina
  12. è la prima volta che passo e vedo che questo post è molto simile ad alcuni miei vecchi post, dove facevo scrivere qualcosa ad altri blogger :)

    Interessante leggere il pensiero di Pier ;)

    RispondiElimina

mi vuoi dire qualche cccosa?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...