RSS

L'insonnia e i suoi frutti

Della serie 'considerazioni estemporanee' stanotte riflettevo su quanto mi stanno sul fallo quei blog che recensiscono prodotti che ricevono aggratis.
Tralasciando l'aspetto 'il mio blog mi porta via tempo quindi se mi propongono una collaborazione che prevede una sorta di guadagno, perché non approfittarne?', io non riesco a non pensare a quanta invidia lasciano, a mò di bava di lumaca, dietro di sé questi post. Non mi viene in mente un altro termine al posto dell'improprio utilizzo di 'invidia', comprenderete.
Va bene tutto, va bene anche il 'voglio condividere con voi questo prodotto ecceziunaaaaale veramente', ma ciò che mi fa incavolare è il mio, inevitabile, successivo cliccare sul link del prodotto (faccio il loro gioco me ne rendo conto, VOI NON FATELO!!) per avere un'idea del relativo valore monetario. Scopro così che spesso la gente riceve in dono prodotti che superano le poche, quasi accettabili, centinaia di euro. Ma che davvero? Allora con la coda tra le gambe, chiudo il sito e rifletto. Rifletto sulle strategie di marketing, sull'attrazione che può avere un blog di millemila followers e velatamente mi incazzo (hahahaha).
L'altro giorno leggevo il post di un fantastico lettino da viaggio per neonati (sì, perdo tempo -leggasi post precedente) regalato alla blogger in questione che con l'abilità di un boyscout alle prese con una canadese, spiegava i numerosi vantaggi di un simile arnese. Costo del prodotto: 190euro, accessori esclusi (e che gli accessori non li vuoi comprare? La spedizione è gratis, non lo sai?).
Ora io mi metto nei panni di coloro che con 190euro ci fanno la spesa al Lidl per un mese ma che non mancano di commentare il suddetto post con 'fantastico, ma 190euro sono troppi'. Quindi, sostanzialmente, questi post a chi sono rivolti, se la maggior parte dei commenti lamenta una scarsa disponibilità ad acquistare il prodotto dato lo stringente vincolo di bilancio al quale sono sottoposti? Vabbè, niente, arrivo al dunque.
Scrivo questo post allo scopo di attirare qualche azienda che mi regali un e-reader. Mi va bene tutto, anche un Kobo Gloo. Poi lo recensisco, eh.
Capirete che io sono il tipico consumatore che ha bisogno di un oggetto del genere. Sono una studentessa fuori sede, che per ammazzare le sette ore di treno legge libri. E non c'è spazio nella valigia per un libro da 700 pagine, l' e-reader mi faciliterebbe la vita (è così che si dice, no?).




 Sì. Avete capito bene. Ciao.

9 commenti:

  1. Grande Emy :D spero che arrivi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me viene proprio da pensare ''sì vabbè, grazie al ca**o, a te l'hanno dato gratis perché io devo spenderli quei soldi?'' a te no? hahahah


      un bacio

      Elimina
    2. La maggior parte delle volte mi limito a pensare Uh, figo. Ma solitamente non lo ritengo un oggetto da comprare.

      Elimina
    3. aaaaaah ma il reader no eh?! Se te lo mandano e lo recensisci sicuro sicuro lo compro anche io (dai dai che li convinciamo :D
      Bacio a te.

      Elimina
    4. bè, io il padphone non l'avrei disprezzato hahaha
      il reader anche a costo di mettere un banner fisso in alto, sul blog hahahaha :*

      Elimina
  2. Oh finalm torno a leggerti :)
    Ahahah di sicuro ora vorranno subito proporti un e reader!!!
    Bah, sai che io quando vedo un prodotto chiudo subito la finestra? Talvolta mi spiace per l'amica di blog ma già ho poco tempo e di pubblicità ne sento a bizzeffe sia alla radio che in tv, non voglio perdere il tempo a leggere e fare il loro gioco.
    Però conosco alcune che sono obiettive e che spesso manco ricevono gratis il profitto (po'relle, diresti tu!).
    Infatti tutto il giro di fashion e make up bloggers non mi piace (a parte i loro stereotipi commenti ...!!!)
    Sento ma.. 7h di treno al giorno??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no Vaty, al mese... 7 all'andata, 7 al ritorno ;)

      hai ragione, i fashion blogger poi non ne parliamo...tutto ciò che indossano è regalato a monte! che squallore!

      Elimina
  3. Ma come si fa a entrare nel giro? E, tra l'altro, i prodotti te li scegli o ti becchi quello che arriva? Capitasse mai a me di sicuro mi manderebbero detersivi o spugne per i piatti, tanto sono fortunata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel giro ci entri se un'azienda ti nota, vede che hai tanti followers e quindi sei appetibile... pensano 'questa ha 3000 e passa followers, che vuoi che sia regalarle un arnese da 300euro, se tanto poi abbiamo un riscontro? ci facciamo pubblicità' :)
      Da quanto ho capito ci sono due tipologie: una prevede che ti arrivi il dono e basta, l'altra che ti dicano ti diamo un budget di tot euro, scegli quello che ti pare dal sito e spiattellalo più che puoi sul tuo blog ;)

      Le più fortunate arrivano alle collaborazioni, ossia regali mensili in cambio di pubblicità mensile, o addirittura banner sul blog... e ogni click, di noi povere ignare, è guadagno per loro eheh

      ciao Ciccola

      Elimina

mi vuoi dire qualche cccosa?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...