RSS

'Gna faccio.

Sono in un periodo sfigatissimo. Posta questa premessa potete immaginare il resto. Dico solo che alla serie di sfighe (vedi pc rotto, vedi piedi distrutti, vedi bici da rottamare) stamattina se ne è aggiunta un'altra e a momenti mi tranciavo un dito. Però non posso mica tornare e raccontarvi di questo.

Sono iniziate le ricerche di sta cazz benedetta casa per settembre. Ragazzi è dura. Voi non potete immaginare quanto. E fa caldo. Ma fa caldo del tipo che io a Forlì potrei lasciarci le penne. Così stare da Andrea è impossibile e per un paio di giorni staremo da me (ho il climatizzatore, che dio lo benedica) evitando opportunamente le altre, che tanto manca un mese e poi ci mandiamo tutte a fancxlo, vuoi che si lamentino proprio ora?!

Macroeconomia è andata. Per sempre. E mi sono concessa un giorno (zoppicando) a Mirabilandia; sì, ci sono stata l'anno scorso con l' Ameba ma vuoi mettere andarci col fidanzato? Io mi sono divertita, ma tanto, il mio stomaco un po' meno. Ad ogni modo volevo dirvi che io non mi sento mica pronta per la prova costume e rimpiango la giovinezza, le gambe toniche e lisce, il costume coi laccetti in vita, gli shorts bianchi e il thè freddo in piazza. Però, ribadisco, ho un paio di tette che prima non avevo e che mi fanno felice. Vero specchio specchio delle mie brame?

Non vi ho raccontato che qualche settimana fa, abbiamo cenato in un ristorant(ino) macrobiotico. Così, à tester. Ci accoglie un ragazz(ino) e ci racconta con voce flebile (ergo: ho capito poco e niente) una serie di cose che riguardano la loro cucina, cosa mangiano, cosa no e che la serata prevedeva un menu a base di pesce oltre al piatto vegetariano che varia due volte al giorno. Bella sfiga, noi il pesce non lo mangiamo. Quindi nisba, ci tocca il piatto vegetariano e ci invita ad accomodarci. E qui casca l'asino. A suo dire, c'erano due posti liberi ma io mi guardavo intorno e non vedevo nulla, ho pensato mi prendesse in giro, salvo poi ricordare che da qualche parte avevo letto che i macrobiotici cenano tutti insieme, si siedono a tavola con gente sconosciuta al fine di promuovere la convivialità. Ho iniziato ad aver paura quando un signore anziano si sbracciava per indicarci che accanto a lui c'erano due posti liberi. In quel momento tutto è sembrato più chiaro.
Ci siamo fatti coraggio e ci siamo avvicinati. Io con la mia fighissima spilletta 'I'm vegan'.

Al centro una specie di acqua calda e smorta da bere prima e dopo la cena per favorire la digestione. Dopo poco ero lì che chiacchieravo col vecchino come se ci conoscessimo da una vita.
Mi racconta che i tipi che gestiscono il locale sono un po' strani, vivono in solitaria, sono silenziosi e non usano il cellulare; quindi, non bisognava far vedere loro di possederne uno.
Mi indica un cliente assiduo soprannominato Trombeur, sulla cinquantina, e ci tiene a farmi sapere che non fa altro che parlare di gnocca. Fantastico. Faccio segno ad Andrea di scappare ma niente, era lì chino sul suo piatto e non mi dava retta. Salutiamo il vecchino che ci raccomanda di tornare e si siede un altro; stavolta è il turno di Mastro Lindo, che è passato alla macrobiotica dopo essere diventato afono e malaticcio ma che da qualche mese ha ricominciato a mangiare la carne. Good.
Mi pareva di essere a uno speed date, avete presente? Non facevo in tempo ad affezionarmi che questi andavano via. Ma tornerò amici miei non vi dimenticate di me. Il dolce, un semifreddo alla nocciola (pare che i macrobiotici non usino lo zucchero), era delizioso, l'acqua calda decisamente meno. Quello che vedete in foto è il piatto vegetariano: verza, lattuga, miglio alla non so come, fagioli e fusilli alle zucchine. Il tutto alla modica cifra di quattro euro.
Vi ho fatto venir voglia di macrobiotica, vero?

25 commenti:

  1. Ho un amico votato alla macrobiotica, ma davvero non riesco a capire cosa ci trovi in quelle torte di grano o cose varie O_o disgusto assoluto, sapore zero. Nun je la fo'. Ti ammiro amica.
    Oh e menomale che io mi lamentavo delle mie ginocchia eh... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, è tutto parecchio insipido. Non usano nemmeno il sale ma puoi chiedere di ''fartelo'' insaporire (non chiedermi cosa mettono perché non ne ho idea) :) l'acqua era calda e non chiedermi perché nè acqua nè coperto si pagano.
      Però dicono che fa bene quindi si prova ogni tanto :)

      p.s. Andrea dice che non ho difetti. Crediamogli và. :P

      Elimina
  2. a me in effetti ne avevano parlato parecchio male, tipo che mangiavano robine insipide e nemmeno tutte le robine insipide delle peggiori diete...tipo niente pomodoro... però il tuo piatto sembra buono, certo una volta ogni tanto XD però l'acqua calda non la bevo nemmeno in inverno o.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giuro, calda! E come ho detto a Lucy, non si pagava nemmeno. Il vecchino mi ha detto che loro lavano tutto con l'acqua in bottiglia e non usano MAI l'acqua del rubinetto, per nessun impiego. Mi chiedo, quante bottiglie in vetro usano per lavare i piatti? Che pazienza.

      Elimina
    2. Come lavano tutto con l'acqua in bottiglia??? Cioe' uno si vota alla macrobiotica e poi inquina il mondo con la plastica?? Dimmi che ho capito male, visto che hai citato il vetro.

      Elimina
    3. Sì, loro organizzano ogni tot tempo dei corsi di cucina e sto vecchino mi spiegava che loro lavano tutto con l'acqua in bottiglia, di VETRO.

      Elimina
    4. Sempre inquinamento e', tra imbottigliamento e trasporto. Vedi quante czate.

      Elimina
  3. Sinceramente? No. Però ti stimo, fratella. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ade noooo! io contavo su di te hahahaha nemmeno un pizzico di curiosità? :P

      grazie, fratella.

      Elimina
  4. no, mi ha fatto venire voglia di parmigiana di melanzane ;P

    ciao cara ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che potere del caxxo ho haahaha

      ciao gegge :)

      Elimina
  5. questa mi manca! però forte la storia del sedersi insieme a sconosciuti a tavola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per una chiacchierona come me, passati i 5min di imbarazzo, mi sono resa conto che era una figata sì :) poi ognuno ti racconta da quanto è lì, perché lo fa, i benefici che ha ottenuto, ecc..ecc è interessante davvero :)

      i prezzi, per i soci, sono bassi; c'è gente che pranza e cena lì, tutti i giorni..perché essere macrobiotici a cinquantanni e dover reinventare tutta la cucina è dura! che roba.

      Elimina
  6. Mmm a me la voglia proprio non mi viene xD Sono un carnivoro che mi faccio schifo da solo. Coooomunque... Come diavolo si fa a passare macroeconomia?! E' una cosa che tipo proprio faccacare! Fisso il libro ma lui non mi comunica nulla...o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con i grafici del caxxo scritti sui bigliettini, Cervello!!!

      Elimina
  7. sinceramente voglia di macrobiotica zero però confermo...
    due tette da quasi paura rispetto a prima XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricc 'ndo mi hai visto? dalla serratura della porta del bagno? confessa.

      Elimina
  8. MACRObiotica, MACROeconomia... MA... allora le dimensioni contano? :-)

    p.s. perdonami la battutaccia

    RispondiElimina
  9. post stupendo. letto tutto d'un fiato!

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. no be'..ora come ora il macrobiotico non lo so quanto possa attirarmi!!! comunque la prova costume mette un po' d'ansia anche a me...l'altro giorno ripensavo alla maturità,dopo la terza prova tutte al lago!! e lì sì che ero ancora tonica e soda nei punti giusti! l'università mi ha demolito!!!! :)

    RispondiElimina
  11. Provato anche io il macrobiotico: non fa per me...
    Forza e coraggio che tanto prima o poi scenderai giù e ti godrai le vacanze! ^^

    RispondiElimina
  12. Ahahah...che esperienza! XD
    Pensa che di dover mangiare tutti insieme appassionatamente è successo pure a me. Però al ristorante messicano. *look*

    Per la linea, sappi che è ovviamente colpa dell'università, perchè se sei una studentessa modello passi troppe ore ricurva e seduta (eventualmente mangi troppe schifezze causa stress), se invece sei una scapestrata probabilmente bevi troppo e fai le notti brave. In entrambi i casi il fisico se ne va a ramengo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non faccio parte di nessuna di queste due categorie, è grave? :P

      Elimina
  13. ahahaha!Ma a me questa storia di mangiare con gli sconosciuti piace troppo :)
    Se si mangiasse bene, diventerei una loro cliente affezionata!

    RispondiElimina

mi vuoi dire qualche cccosa?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...