RSS

Aggiungi un posto a tavola.

So che dovrei parlare di cose ben più serie come, la nascita della piccola Sarkozy, il piscina party al Colosseo, lo sgambetto di Misseri a Gheddafi e le sue divise su ebay giusto giusto per Halloween, ma qui di serio c'è solo il pacco bomba che mi è arrivato ieri.

Siamo tutte vive, o quasi. Direttamente dalla Sicilia, in dono, un bottino di prelibatezze a base di pistacchio. Ho visto la luce.
Io ve l'avevo detto che sono sensibile alla posta inaspettata e che se mai morirò sarà solo dopo essermi ingozzata di calzoni di cipolle e questi per dessert. Ho deciso. E morirò felice.
Così, è da ieri che -un po' come Snoopy- seguono via vai, rimandando i sensi di colpa alla settimana prossima.

I vecchi trascorsi casalinghi sono ormai un lontano ricordo. Qui si balla, si ride, si banchetta, ci si lima le unghie a vicenda. Manca solo il girotondo.
Quasi fanno a gara per cosa e chi deve cucinare. Io ovviamente, apparecchio. Facile. Le due matricole (Usignolo e SmEmo) altro non fanno che ''deliziarci'' con le loro -continue- vicissitudini amorose. E che gran da fare si danno nelle pulizie e negli acquisti per la casa. Sempre loro. Alle 18:00 il thè in cucina, è d'obbligo. Ci si augura perfino buona giornata.
Gli anni scorsi a mala pena ci si rivolgeva il ciao di prima mattina, ad occhi chiusi, senza distinguere il frigo dalla persona.
Certo è che io, piuttosto che fare la lavatrice insieme alle loro, andrei al fiume, scalza, china su uno scoglio. Ma questa è un'altra storia. Udite udite, ieri sera -alla voce miracolo- qualcuna ha deciso di fare una cena tutte insieme. E sono stata invitata e mi stato anche risposto ''è invitato anche lui, che problema c'è?'' al ''grazie, ci sarebbe anche Andrea''.
Io l'avevo detto che questo era l'anno della svolta. Chevvelodicoafare. Sono felice.

giorno 25/4/12: ero evidentemente ubriaca, quando ho scritto questo post.

10 commenti:

  1. caspio ma riuscirai a sopravvivere a tutti questi notevoli cambiamenti??? :D

    RispondiElimina
  2. hahahaha me lo chiedo anch'io Riccardo :P

    RispondiElimina
  3. è talmente tutto cosi... irreale dopo le esperienze precedenti che... non ti viene da chiederti cosa c'è sotto??? ah ah :-*

    RispondiElimina
  4. a me l'unica cosa che mi viene in mente è che le bestie precedenti erano delle gran teste di c. ;)

    RispondiElimina
  5. beh, sono contento sai? già non è facile vivere lontani da casa (anche se per scelta o altro)...
    purtroppo molte persone non capiscono che ci vuole davvero poco per star bene tutti ma...
    ueh, questo non è il mio blog ah ah
    ciao!

    RispondiElimina
  6. Quella dovrebbe essere la normalità delle case universitarie, ma ci vuole un po' di culo anche per trovare persone decenti! Comunque sono molto contenta per te (soprattutto perché per anni io ero quella che apparecchiava e adoravo che altre persone cucinassero per me!)

    RispondiElimina
  7. Ben detto iris! e io che per anni mi sono sentita un'inetta nelle relazioni ravvicinate....

    RispondiElimina
  8. Ma che svolta! Sono proprio contenta per te.

    RispondiElimina
  9. A vincenzo piace questo elemento.

    RispondiElimina

mi vuoi dire qualche cccosa?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...